E’ fatta: Carlao ha firmato la rescissione del contratto che lo legava all’Apoel ed è passato

ufficialmente al Torino. Nei giorni scorsi, il club greco ha voluto far chiarezza sulla situazione del calciatore. Ha postato infatti un messaggio su Twitter: “Carlao ha espresso l’intenzione di rescindere il contratto che lo lega a noi, dopo la proposta presentata dalla società granata”. Nella foto che vi riportiamo di seguito lo si vede finalmente con in mano la maglia granata del Torino.

Rinforzo per Mihajlovic

Un ottimo innesto che Cairo ha voluto portare alla corte di Mihajlovic. Al tecnico serbo serviva un buon centrale che potesse sostituire Kamil Glik. Nonostante Castan e Rossettini che in questo momento stanno facendo molto bene, l’allenatore aveva espresso il desiderio di un centrale di difesa come Carlao: detto, fatto. Cairo l’ha subito accontentanto. Il calciatore ha rescisso il contratto con l’Apoel ed è passato al Torino. Il difensore ha maturato importanti esperienze nel corso della sua carriera, soprattutto in Europa con la maglia del Sochaux. Ha 31 anni, non è proprio un giovanotto alle prime armi. Sicuramente porterà al reparto arretrato del Torino quel tocco d’esperienza che serve per fare muro agli attaccanti avversari. Ha un fisico possente, da buon centrale di difesa. Tuttavia, all’occorrenza, può spostarsi anche sulla sinistra e vestire i panni di terzino in quanto è anche abbastanza veloce. Insomma, un acquisto niente male!

L’accoglienza di Cairo

Queste le dichiarazioni del numero uno granata: “Carlão è un difensore centrale di qualità e di esperienza che al suo attivo vanta pure molte presenze nelle coppe europee. Crediamo che possa inserirsi bene nel nostro organico e offrire un buon contributo alla squadra. A nome di tutto il Torino, benvenuto Carlão!”, ha detto.