Le parole del nuovo calciatore del Genoa

Adel Taarabt per il Genoa. Il fantasista marocchino è tornato in Italia, tre anni dopo quello spezzone di Serie A che fece esaltare molti tifosi del Milan. Giocherà in rossoblu, in prestito dal Benfica. Queste le prime parole a Sky: “Il Genoa era nel mio destino, a Marassi ho giocato due volte e fatto due gol. L’Italia mi è mancata, finalmente torno e sto bene fisicamente, anche se è un anno e mezzo che non gioco. E voglio ripagare il Genoa che ha creduto in me”, ha detto all’arrivo all’aeroporto di Malpensa, a Milano. “Sono arrivato con qualche chilo di troppo, poi ho avuto problemi con l’allenatore e non è bastato l’intervento del presidente”. Gran rapporto con Seedorf poi, suo ex allenatore: “Per lui ero come un figlio, ci sentiamo spesso. Mi voleva anche portare in Cina…”. Unico nel suo genere, eccentrico. In campo e fuori. Classe ’89, marocchino (18 presenze e 4 in Nazionale). Al QPR le sue migliori fortune, 34 gol in 156 presenze tra il 2009 e il 2013. Poi Fulham, Milan, nuovamente QPR e infine Benfica. Non bene però, e ora può finalmente rilanciarsi in Italia.