Gagliardini, il fair play frena l’affare

Il futuro di Roberto Gagliardini con la maglia dell’Inter ha subìto uno stop. La trattativa si è bloccata a causa del fair play finanziario. Gli esperti de Il Sole 24 ore hanno chiarito che l’Inter è obbligata a a chiudere il bilancio in pareggio al 30 giugno 2017. Il club sta cercando sponsorizzazioni per sistemare i conti e dare l’opportunità di chiudere delle trattative. Sembra chiuso l’accordo sui naming rights della Pinetina e per la sponsorizzazione delle casacche di allenamento. Gli accordi porteranno nelle casse nerazzurre 15 milioni a stagione. Per concludere l’affare Gagliardini, all’Atalanta dovranno andare 2 milioni per il prestito, 23 per il riscatto più una serie di bonus fino a 3 milioni spalmabili in più stagioni. Al giocatore invece verrà sottoposto un quinquennale da 1,5 milioni a salire. L’Inter, in sostanza, deve prima assicurarsi delle entrate per chiudere l’affare con gli orobici. Tuttavia, traspare ottimismo. Gagliardini all’Inter si farà, ma i nerazzurri dovranno stare attenti all’inserimento di qualche pretendente blasonata almeno quanto la Beneamata.