Alberto Aquilani è da ieri ufficialmente un nuovo centrocampista del Sassuolo. Attraverso una nota sul proprio sito ufficiale, il Sassuolo ha comunicato l’ingaggio di Aquilani. Il centrocampista 33 enne aveva già detto sì al club emiliano, si aspettava solo l’annuncio. Aquilani lascia Pescara dopo un’avventura lunga solo 6 mesi.

Conferenza stampa di presentazione per Aquilani

La volontà è stata quella di restare in Italia ed infatti si è trasferito al Sassuolo, dove resterà in prestito fino all’estate 2017. Una nuova sfida, che il calciatore ha subito accettato: già nei giorni scorsi infatti vi avevamo raccontato la trattiva che lo avrebbe portato a vestire il neroverde. Oggi la conferenza stampa di presentazione e l’entusiasmo per la nuova sfida. “E’ una sfida bella e difficile, sono già motivato e pronto per iniziare. Ho tanta voglia di far bene. Sono concentrato e non vedo l’ora di iniziare. Modulo di Di Francesco? E’ perfetto per me, congeniale alle mie caratteristiche. Posso fare tutt’e tre ruoli del centrocampo. Il mister mi ha chiesto massimo impegno e professionalità. Il Sassuolo gioca molto bene, soprattutto l’anno scorso mi hanno fatto impressione. L’allenatore è super preparato, ne sto avendo la conferma”.

Poi si passa al Pescara e arriva la stoccata all’ex squadra. “E’ un discorso che andrebbe approfondito per bene. Mi era stato illustrato un progetto diverso. Non voglio però passare per quello che non sono: mi sono sempre impegnato al massimo, ho giocato solo sei partite ma solo per scelta tecnica. Fisicamente sono sempre stato bene, nessun infortunio e mai nessun problema comportamentale. Qualcuno può pensare che non mi sono comportato bene o mi sono allenato male. Sulla mia professionalità non transigo: mai saltato un allenamento, mi sono sempre comportato bene. Questo lo possono confermare i miei ex compagni così come il tecnico. Sono stato esemplare lì, non transigo su certe cose. Il Pescara ha delle difficoltà, ci sono discorsi extracalcistici di cui non parlo“.