Jesè vuole tornare in patria, la Roma deve assolutamente monetizzare con Iturbe

La dirigenza della Roma continua a lavorare per assicurarsi il gioiellino spagnolo Jesè Rodruguez. Come riporta ‘Il Messaggero‘,  il Paris Saint-Germain avrebbe ormai deciso di mandare l’ex Real altrove per “farsi le ossa”. Purtoppo per Spalletti, la volontà del calciatore dice Spagna. Jesè, infatti, preferirebbe tornare nella sua Las Palmas.

Gli iberci però non hanno sufficienza per pagargli l’ingaggio di 3,2 milioni di euro e, per questo, la Roma nutre ancora buone speranze di ottenere il sì dall’attaccante. Prima, però, i giallorossi dovranno ufficialmente privarsi di Iturbe.

Nel caso in cui dovesse saltare la trattativa che porta allo spagnolo, la Roma riprenderebbe con l’Ajax per El Ghazi. Restano solo idee, invece, i nomi di Charly Musonda e Sofiane Feghouli.