Roma e Napoli non bastano. Per spezzare l’egemonia della Juventus e far sì che torni l’equilibrio in Serie A c’è bisogno di Milano. Si esprime in questi termini il presidente della Figc, Carlo Tavecchio. Intervistato oggi da Radio 24 sul momento e sulle gerarchie del calcio italiano ecco cos’ha dichiarato: “Il nostro calcio italiano non è in fase di declino. Abbiamo però la carenza da recuperare di Milano, che è non soltanto la città ma anche la Lombardia.

Con la sua storia, Milano non può infatti essere assente dal palcoscenico su cui c’è la Juve. Con tutto il rispetto di Roma e Napoli, Torino ha una superiorità organizzativa e in tema di cultura della vittoria”.

E LE MILANESI…

Tavecchio si è poi soffermato a discutere sul momento di entrambe le milanesi, senza diplomazie: “L’Inter si trova in posizione più conveniente perché troverà un assetto societario consolidato da investimenti importanti, e credo che questo accadrà già la prossima stagione con l’arrivo di una dirigenza specifica. Il Milan invece se mantiene l’attuale board penso potrà recuperare. Ma in tutto ciò la Juventus è attenta ai cambiamenti perché presto vedrà i concorrenti, se a Milano verrà prodotto quello che si deve produrre”, spiega il presidente della Federcalcio.