L’Inter guarda al mercato italiano per espressa strategia della proprietà. L’intenzione è quella di restituire un volto nazionale alla squadra. La volontà manifestata al ds D’Ausilio durante il summit con la società. Tra i giocatori più interessanti ci sono i gioielli dell’Atalanta che si sono messi bene in vista in questa prima parte di stagione. L’attenzione dei grandi club nazionali si è concentrata sui talenti lanciati da mister Gasperini. Il club orobico cercherà di resistere nella prossima sessione, ma qualcuno sicuramente si muoverà al più presto. Tra questi c’è il nome di Roberto Gagliardini. L’accordo con l’Inter sembra ormai raggiunto.

INTER-GAGLIARDINI – L’accordo tra gli orobici e l’Inter sembra ormai raggiuto. Secondo Sky, il direttore D’Ausilio è riuscito a strappare il sì per un prestito oneroso con obbligo di riscatto. Il fair play finanziario, infatti, non permette alla “Beneamata” di esporsi finanziariamente per la sessione invernale. Il giocatore piace a Pioli, che ha chiesto rinforzi a centrocampo, e soddisfa la linea del club. L’Inter vuole restituire un volto nazionale alla squadra. Restano da tenere sotto osservazione le mosse della Juventus. La squadra bianconera negli ultimi anni ha battuto fortemente sulla strategia di disturbo delle dirette concorrenti. I pagamenti delle clausole di Pjanic e Higuain sono state orientate anche in tal senso. Il classe ’84 dell’Atalanta porterebbe fisicità e freschezza atletica nella rosa interista. Le prossime ore potrebbero essere decisive per strapparlo alla concorrenza.

DOPO HAMDANOVIC – Il club nerazzurro guarda al mercato italiano anche per il successore di Handanovic. Seguito Perin del Genoa e Meret della Spal, ma nelle ultime ore si è fatto insistente l’interesse per un giovane emergente. Si tratta dell’estremo difensore del Benevento Alessio Cragno, in prestito dal Cagliari. Il portiere, classe 1994, è stato scoperto dagli osservatori del Brescia. Il nazionale Under 21 resta, tuttavia, un obiettivo per la sessione estiva.

Marcello Pelillo