Sembrava tutto fatto, invece Alberto Grassi dovrà pazientare ancora un po’. Il centrocampista di proprietà del Napoli voleva cambiare aria dopo il trasferimento all’Atalanta. L’Empoli ha subito mostrato interesse e, dal canto suo, anche l’Atalanta aveva dato il via libera per il trasferimento.

Colpo di scena

Come succede nella maggior parte delle trattative di mercato, gli scenari cambiano e anche molto velocemente. Alberto Grassi non si muoverà da Bergamo, almeno fino a quando non si chiarirà la posizione dell’altro centrocampista, Roberto Gagliardini, che nelle ultime ore sembra sempre più vicino all’Inter. Il club bergamasco non ha alcuna intenzione di rimanere a corto di pedine in quel settore del campo, pertanto mira a prendere tempo.

Brutta frenata, quindi, per il trasferimento di Grassi all’Empoli. Probabilmente, il giocatore aveva già pronta la valigia e il biglietto per partire. Va evidenziato che il ragazzo si è trasferito all’Atalanta in prestito dopo che il Napoli ne ha rilevato il cartellino la scorsa stagione. Un talento incompreso, forse, che non riesce ad affermarsi in nessun club di Serie A. Sia chiaro, Grassi ha appena 21 anni e ancora tanti anni per affermarsi. Questa, però, è l’età in cui bisogna emergere e fare la differenza. Le vie del mercato sono infinite… chissà, magari questa è la volta giusta, Gagliardini permettendo!