Paulo Dybala è uno dei nomi più interessanti del mercato futuro del calcio europeo. Il calciatore della Juventus ha prolungato di recente fino al 2021. Tuttavia, in Spagna giurano che è finito nel mirino delle regine del calcio iberico. Secondo Mundo Deportivo, il nome dell’attaccante è sul taccuino di Florentino Perez. Tuttavia, è noto l’interesse anche del Barca. In terra catalana pensano che possa essere l’erede di Messi. In realtà, il giocatore non ha mai nascosto il sogno di poter giocare con il numero dieci blaugrana. Un desiderio che ogni argentino vorrebbe, certamente, esaudire. La stampa spagnola afferma che il club di Florentino, invece, sarebbe in vantaggio dati gli ottimi rapporti con la dirigenza bianconera. A Torino, per ora, sono sereni ma il futuro dell’argentino potrebbe essere lontano dall’Italia. Per ora Dybala può “accontentarsi” di giocare con un altro argentino di spessore come Gonzalo Higuain.

CARRIERA LAMPO – A 18 anni l’esordio in prima divisione con la maglia dell’Istituto con la quale realizza 17 reti in 38 partite. L’argentino brilla subito mostrando tecnica e fantasia. Nel 2o12 viene scoperto da Gustavo Mascardi che convince facilmente il ds Sogliano a portarlo al Palermo.  La cifra di 12 milioni è un record per le abitudini del club siciliano. Resta in rosanero per tre stagioni, di cui una di B, realizzando 21 reti in 89 presenze. Nell’estate del 2015 passa alla Juventus per 32 milioni più 8 di bonus. E’ la seconda squadra che investe subito una cifra ritenuta in quel momento importante. La consacrazione in maglia bianconera è stata effettivamente puntuale e rapida. Chiude il suo primo anno con 19 reti e 9 assist vincendo lo scudetto. Oggi il valore dell’argentino si aggira almeno intorno ai 70 milioni. Una cifra che vale circa sei volte l’investimento del Palermo di Zamparini di appena quattro anni fa.

Mar Pel