Balotelli torna a far parlare di sé. Dopo i tanti eventi positivi, la carrellata di gol e giocate con la maglia del Nizza, arriva però un episodio non proprio piacevole per SuperMario. Nizza-Bordeaux: siamo sullo 0-0 al 92′, i minuti finali sono sempre quelli in cui si avverte una forte pressione. Entrambe le squadre vogliono vincere e, forse, Mario un po’ più degli altri. Il Bordeaux prova a fare possesso, l’avversario lo stuzzica con un gomito troppo alto e… lui non ci sta: gli si scaglia contro in una modalità che neanche lontanamente rientra nel regolamento calcistico. Non c’è storia per l’arbitro: rosso diretto, l’ennesimo per Balotelli che sembra essere tornato il ragazzone immaturo di qualche tempo fa.

In Francia comincia a tener banco la critica nei confronti dell’attaccante, anche se una parte della tifoseria ha identificato la causa dell’accaduto con la provocazione del giocatore del Bordeaux. Un peccato, un vero peccato per Mario Balotelli che adesso stava cominciando a riscattarsi. A togliersi, cioè, qualche sassolino dalle scarpe.

 Anche il suo procuratore, Mino Raiola, aveva colto occasione per elogiare il suo assistito ai microfoni di ‘TalkSport’.Balotelli espulso

 Non è mai così semplice stare dalla parte di Balotelli. L’effettività di un talento mai messo in discussione fa contrasto con il carattere che ad oggi ha ancora bisogno di essere limato.

Mario era anche tornato a segnare dopo circa un mese e mezzo d’astinenza. Una doppietta contro il Digione aveva spezzato il suo digiuno da gol, regalando un’altra vittoria al Nizza che, malgrado tutto, continua ad avere bisogno di lui. Non può tirarsi indietro, Balotelli deve rispondere alle chiamate dei tifosi del Nizza che l’hanno apprezzato ed amato sin dal primo momento. Per cui, basta ‘balotellate’, questo è il momento di mettere la testa a posto.